Autore: Redazione Fronte del Don

Luca Prosperi

Giornalista CLASSE: 1961 AMBITO DI STUDI: interesse per la storia del fascismo e dell’Italia nella Seconda guerramondiale. MOTIVAZIONI: passione per la memorialistica e per la pubblicistica del fronte russo (anche pre-1945), di cui è collezionista da anni. ESPERIENZE LAVORATIVE Giornalista dall’inizio degli anni…

I cappellani militari in Russia tra mistica, stampa e propaganda

Videoconferenza n. 37 / 12 aprile 2024 / RELATORI: Fabio Fattore e Luca Prosperi
Viene qui affrontato il tema dei cappellani militari italiani nella Seconda guerra mondiale attraverso l’episodio principe della loro partecipazione al conflitto: la campagna di Russia. Dei cappellani si parla tramite la stampa del regime fascista e tramite le loro memorie di guerra post-belliche.

La guerra di Pietro. Storie di storia (Parte II)

Videoconferenza n. 36 / 15 marzo 2024 / RELATRICE: Siriana Giannone Malavita
La campagna di Russia ha intrecciato le vite spezzate di migliaia di soldati mandati al fronte, di decine di migliaia di uomini con l’anima segnata per sempre, di centinaia di migliaia di famiglie che hanno aspettato ogni giorno che il loro caro tornasse a casa.

Presentazione del volume: “L’occupazione italiana in URSS”

L’occupazione italiana in Urss. La presenza fascista fra Russia e Ucraina 1941-1943 viene presentato presso Villa Argentina a Viareggio. L’autore Raffaello Pannacci ne discute con Jonathan Pieri, direttore dell’Istituto storico della Resistenza e dell’Età contemporanea di Lucca, ente che organizza l’evento.

Paola Galardi

Studiosa AMBITO DI STUDI:  campagna di Russia nella Seconda guerra mondiale. MOTIVAZIONI: ricerca di informazioni sul proprio parente deceduto sul Don, Alfiero Innocenti, appartenente all’11a Compagnia del XXV Battaglione bersaglieri (Divisione Celere). ESPERIENZE LAVORATIVE Scheda in attesa di compilazione.

Omar Di Leonardo

Grafico (Sito Centoventeismo.it) CLASSE: 1970 AMBITO DI STUDI: raccoglie documentazione e informazioni sul 120° Reggimento artiglieria motorizzato e la campagna di Russia in generale, con particolare interesse per le interviste ai reduci, la ricostruzione grafica delle mappe e della riproduzione del giornale di guerra di propaganda “Dovunque”. MOTIVAZIONI: ricerca…

Docente (Sito Laguerradipietro.com) CLASSE: 1983 AMBITO DI STUDI: laurea triennale in Lettere moderne, con una tesi di storia dell’età dell’Illuminismo (Università degli studi di Catania); laurea specialistica in Filologia moderna, con una tesi di storia della lingua italiana (Università degli studi di Catania); passione per la…

Attilio Albertoni

Studioso CLASSE: 1951 AMBITO DI STUDI: passione per la storia militare italiana in generale; interesse per il ruolo della cavalleria e dell’artiglieria a cavallo nella campagna italiana di Russia. MOTIVAZIONI: figlio di un reduce di Russia e nipote di un disperso in Russia,…

Duilio Cosatto

Studioso CLASSE: 1950 AMBITO DI STUDI: passione per la storia contemporanea, in particolare per il periodo tra le due guerre mondiali, per la storia della Repubblica di Weimar, per il periodo della “Vienna rossa” e per le “città di fondazione” d’epoca fascista….

Mauro Depetroni

Studioso (Esperto di Divisione Vicenza) CLASSE: 1957 AMBITO DI STUDI: appassionato cultore della storia militare italiana, si interessa delle vicende dell’Armata italiana in Russia e in particolare della Divisione di Fanteria 156 Vicenza. MOTIVAZIONI: l’approfondimento dell’epopea della Divisione Vicenza nasce dal fatto che di questa grande unità esistevano solo poche…

Studioso, appassionato di storia della campagna di Russia, in particolare delle vicende riguardanti la 52° Divisione di fanteria at. Torino, la 3° Divisione Celere P.A.D.A. e in generale i Gruppi di artiglieria d’armata e di corpo d’armata italiani al fronte orientale.

Claudio Rigano

Studioso CLASSE: 1954 AMBITO DI STUDI: appassionato di storia della campagna di Russia e conoscitore delle vicende del 30° Raggruppamento artiglieria di corpo d’armata nella seconda metà del 1942. MOTIVAZIONI: ricerca effettuata sulla sorte dello zio Antonio Rebaudengo, di Colle di Nava (IM), appartenente al 30° Raggruppamento artiglieria…

Giuliano Colajanni

Studioso (Appassionato ricercatore di documentazione storica) CLASSE: 1948 AMBITO DI STUDI: campagna militare sul fronte orientale nel corso della Seconda guerra mondiale. MOTIVAZIONI: legame familiare con un disperso dell’ARMIR. ESPERIENZE LAVORATIVE Impegno in campo internazionale presso società di ingegneria petrolchimica nel campo della…

Raffaello Pannacci

Storico CLASSE: 1981 AMBITO DI STUDI: dottorato di ricerca in scienze storiche dal Medioevo all’Età contemporanea. MOTIVAZIONI: interesse per la guerra tedesco-sovietica in generale, per l’Italia nella Seconda guerra mondiale, per la campagna italiana di Russia, per le occupazioni militari italiane fra il…

Osvaldo Bardelli

Studioso CLASSE: 1949 AMBITO DI STUDI:  passione per la storia della Prima e della Seconda guerra mondiale, storia del secondo dopoguerra itaiano, storia nella navigazione, storia del colonialismo, crimini di guerra, prigionia di guerra, emigrazione, sacrari militari italiani e stranieri. MOTIVAZIONI: ho…

Il Regio Esercito tra fascismo e guerra di liberazione (Parte II)

Videoconferenza n. 35 / 16 febbraio 2024 / RELATORE: Nicolò Da Lio
L’intervento prosegue il discorso iniziato in gennaio, analizzando il linguaggio, i luoghi comuni, il ruolo e le retoriche di legittimazione delle forze armate nell’ambito dello Stato fascista e fino alla guerra di Liberazione, passando anche attraverso il concetto di “nazione organizzata” per la guerra.

La Divisione di fanteria 156 Vicenza. Con gli alpini al fronte russo

Videoconferenza / 15 gennaio 2024 / RELATORE: Mauro Depetroni
La relazione ricostruisce l’organico e le vicende della Divisione di fanteria 156 Vicenza dalla sua creazione alla fine della campagna di Russia. L’incontro è organizzato dal Centro studi del 1° Raggruppamento dell’Associazione nazionale alpini, con la collaborazione di Fronte del Don, del Comitato Divisione Vicenza e del Centro studi triestino dell’Associazione nazionale alpini.

Il Regio Esercito tra fascismo e guerra di Liberazione (Parte I)

Videoconferenza n. 33 / 1 dicembre 2023 / RELATORE: Nicolò Da Lio
L’intervento verte sull’istituzione militare italiana sia in tempo di pace sia in guerra, con un’analisi della cultura, della mentalità e della preparazione dei vertici del Regio Esercito fra l’avvento del fascismo e l’inizio della Seconda guerra mondiale.

Letteratura della campagna di Russia 1941-1945: l’eredità del periodo bellico tra propaganda e memorialistica

Videoconferenza n. 31 / 29 settembre 2023 / RELATORE: Luca Prosperi
Una trentina di testi sulla campagna di Russia viene pubblicata a guerra in corso da soldati, gerarchi fascisti, cappellani militari, giornalisti. Vi troviamo in nuce concetti presenti nelle centinaia di memorie di Russia successive, dall’innata bontà del soldato italiano alla valenza cristiana della guerra.

La campagna di Russia 80 anni dopo

Intervista / 3 agosto 2023 / SPEAKER: Raffaello Pannacci
A 80 anni dalla sua fine, Enzo Antonio Cicchino discute della campagna di Russia con Raffaello Pannacci, membro del gruppo Fronte del Don. L’intervista in tre puntate è ospitata dal canale di storia «Erodoto», di cui Cicchino è creatore e curatore.

Pornassio-Fronte del Don, solo andata

A Pornassio (IM) Riccardo Bulgarelli, Claudio Rigano, Camilla Lattanzi e Siriana Giannone rievocano le vicende di nove “ragazzi” partiti per il fronte russo e mai più tornati. È un’iniziativa del gruppo Fronte del Don con il patrocinio del Comune di Pornassio.

La ricerca di uno zio disperso sul fiume Don

Claudio Rìgano ha cercato di ricostruire le vicende dello zio Antonio Rebaudengo, classe 1922, caporale del 30° Raggruppamento artiglieria di corpo d’armata (2ª batteria del LXII Gruppo cannoni da 105/32), disperso in data 10 dicembre 1942.

Note da memorie e documenti sulla 52ª Divisione fanteria Torino (Parte III)

Videoconferenza n. 30 / 23 giugno 2023 / RELATORE: Riccardo Bulgarelli
Il 23 dicembre 1942 i superstiti di Arbuzovka della Torino partono per Čertkovo, dove rimangono assediati circa 20 giorni. Il 16 gennaio 1943 i soldati raggiungono le nuove linee per poi intraprendere un’altra marcia verso ovest. I superstiti saranno 3.700: all’inizio del ripiegamento si contavano 11.500 uomini.

Guerra alle spie e ai «ribelli»: controspionaggio e lotta antipartigiana italiani al fronte russo

Videoconferenza n. 28 / 14 aprile 2023 / RELATORE: Raffaello Pannacci
Come il Regio Esercito affrontò il movimento partigiano in Urss? Come gli italiani videro i «banditi» o «ribelli» locali? Di quali mezzi disponevano per parare tale minaccia? Quale grado di violenza si sviluppò in quel contesto? Proviamo qui a dare risposte a questi e ad altri simili interrogativi.

I corrispondenti di guerra italiani al fronte russo

Videoconferenza n. 27 / 24 marzo 2023 / RELATORE: Fabio Fattore
La relazione affronta il tema dei corrispondenti di guerra italiani al fronte russo, spiegandoci come operassero, che genere di informazione facessero , quale sia stato il loro contributo alla propaganda del regime fascista, come si rapportassero con la cesnura di guerra e con quella politica.

Gli Italiani e il Regio Esercito al fronte russo

Videoconferenza n. 26 / 3 marzo 2023 / RELATORE: Fulvio Poli
In un’Europa in cui ricompare dopo decenni lo spettro della guerra, quali ammaestramenti si possono trarre dagli eventi della campagna di Russia? In primo luogo, che il silenzio e l’oblio su colpe ed errori sono forieri di lutti e di ulteriori errori.

Le guerre di Mario Rigoni Stern. Trauma, racconto, guarigione

Videoconferenza n. 24 / 11 gennaio 2023 / RELATORE: Gianluca Cinelli
Attraverso le proprie opere, Mario Rigoni Stern ha rielaborato per tutta la vita il trauma della guerra, ovvero l’alienazione psicologica causata dal dolore e dalla violenza. In questo intervento viene accuratamente analizzata la sua scrittura, che si configura come attività riparatrice del trauma stesso.

La guerra di Pietro. Storie di storia (Parte I)

Videoconferenza n. 21 / 11 ottobre 2022 / RELATRICE: Siriana Giannone Malavita
La storia di Pietro, tornato dal fronte russo, è al contempo uguale e diversa da quella delle migliaia di soldati che non sopravvissero a quel conflitto. Qui si raccontano le storie di alcuni di quei soldati e si ricordano i loro nomi.

Sconfitta, ritirata e prigionia. L’elaborazione del trauma

Videoconferenza n. 19 / 3 giugno 2022 / RELATORE: Gianluca Cinelli
La sconfitta, la ritirata e la cattura da parte sovietica rappresentarono un trauma profondo per i soldati dell’Armir. A ciò si aggiunsero le polemiche fra chi difendeva l’operato dell’Esercito e chi accusava facismo e Stato maggiore di aver mandato al massacro oltre 200.000 uomini.

Diario di un fante della Divisione Sforzesca in Russia

Letture / 5 maggio 2022 / VOCE NARRANTE: Osvaldo Bardelli
Leggiamo per esteso il diario di guerra di un caporale furiere della Compagnia comando del 53° Reggimento fanteria, appartenente alla Divisione Sforzesca. Il manoscritto originale è conservato presso l’Archivio della Sezione biellese dell’Associazione nazionale alpini.

Prima che agli alpini toccò alle fanterie

Videoconferenza / 29 ottobre 2022 / RELATORE: Riccardo Bulgarelli
Ospitata dal Centro studi del 1° Raggruppamento dell’Associazione nazionale alpini, la videoconferenza mira a raccontare ai «fanti di montagna» le vicende dei non alpini. Le fanterie italiane, infatti, oltre ad avere una storia a parte, nel dicembre 1942 furono oggetto di una massiccia offensiva che toccò solo marginalmente il Corpo d’armata alpino.

Torna in alto