Progetto

Questo sito esiste per contribuire al mantenimento della memoria dei fatti di Russia. Ma ritiene doveroso farlo prescindendo da ogni tentazione nazionalistica o nostalgica e invece fondandone il ricordo e ogni valutazione sull’articolo 11 della Costituzione Italiana, quello che ripudia la guerra. Un articolo concepito e approvato proprio come risposta alla appena conclusa, catastrofica esperienza bellica. Solo così la Storia di quelle Nazioni, in primis europee, e di quelle famiglie, in primis le nostre, potrà intrecciarsi in modo utile alla comprensione del passato, all’interpretazione del tempo presente e alla formazione dei necessari anticorpi contro ogni possibile amnesia.

Lo fa perseguendo due obiettivi.

Essere utile a quei tanti che ancora cercano notizie del proprio caro aiutandoli a mettere in fila le labili tracce di cui dispongono (clicca qui per vedere quali possono essere) e offrire un “luogo” in cui, chi vuole approfondire aspetti e circostanze di quelle vicende, possa trovarne l’opportunità .

La caratteristica fondamentale del primo vuole essere quella di mettere a disposizione note e documenti che trattano di singole unità e che, proprio per questo, possono contribuire a illuminare o almeno inquadrare le tracce disponibili. Domande e conversazioni si rimandano però ai più appropriati Gruppi facebook o Forum .

Molti dei documenti condivisi sul sito sono copia fotografica di originali conservati presso l’Archivio dell’Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell’Esercito Italiano (A.U.S.S.M.E.) in Roma e per la prima volta pubblicati sul Web. Si ringrazia l’Ufficio Storico per l’autorizzazione.

Il  secondo obiettivo è, a sua volta, duplice. Da una parte offrire spazio perchè cittadini curiosi possano presentare propri studi e riflessioni (a ciò è dedicata la pagina titolata Sulla campagna di Russia), dall’altra invece offrire un’aula virtuale per video-conferenze a disposizione per seminari con docenti, ricercatori, specialisti in genere, per chi vuole approfondire le conoscenze su fatti e circostanze.

Riccardo Bulgarelli

p.s.: ogni parola scritta in rosso rimanda, se vi cliccate sopra, alla pagina o all’articolo o al documento che approfondisce l’argomento.

7 pensieri su “Progetto

  1. Здравствуйте. Начистоту скажу вовеки не писал отзывов, но тут другой случай, уделю минутку. Вы бросаете вконец здорово и познавательно. Есть что прочитеть и подчертить для себя кое-что полезное. Я уже издавна почитываю Ваши статьи. Пишите и публикуйте у Вас это прекрасно получаеться.

    1. Спасибо. Было бы хорошо узнать ваше имя и ваши занятия/интересы.
      Bulgarelli

  2. Sto cercando notizie di persone che avrebbero conosciuto mio babbo: Novemo Salvadori
    Ora io vivo in Canada ma mio babbo era Fiorentino mia mamma di Cesena dove io nacqui nel 1941 quando babbo era in Russia.

    1. Buongiorno Antonio
      Questo sito non prevede di aiutare direttamente persone che come lei sono alla ricerca di singoli militari italiani che furono in Russia durante la campagna militare del 1942/43. Molte pagine facebook lo fanno e può rivolgersi ad una di quelle che vengono citate; ad esempio: https://www.facebook.com/groups/131825423632105/?hoisted_section_header_type=recently_seen&multi_permalinks=2109351122546182 o https://www.facebook.com/groups/laTorinoinRussia, che io amministro.
      Comunque sia la sua è una domanda a cui sarà difficile dare risposta perchè dare un nome a chi ha “conosciuto il suo babbo” e rintracciarlo mi pare quasi impossibile. La classe più giovane che finì in Russia era del 1922 e ora i superstiti sopravvissuti avrebbero 99 anni !!
      Sar possibile, invece, cercare di ricostruire dove era il suo babbo, che cosa probabilmente visse … ma per far ciò occorrono i dati del suo foglio matricolare.
      Un saluto.
      Riccardo Bulgarelli

  3. progetto molto interessante , essendo figlio di un reduce ancora vivente della Div. Celere motociclista del 7° nucleo movimentazione stradale.

    1. Grazie Silvano. Scorra il sito nelle sue varie parti e, se vuole, ci faccia avere suoi ulteriori commenti.
      Bulgarelli

  4. Mio zio, appartenente alla divisione Julia- BTG. Cividale, è di un disperso in Russia. Gradirei essere informato sulle vostre attività divulgative. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto